Tifiamo Scaramouche a Torino

Il 20 di settembre a Torino, nel corso di un’iniziativa per chiedere la bonifica di alcuni stabili dismessi contenenti amianto si è svolto un reading di racconti da Tifiamo Scaramouche. Nove degli autori (tra cui io) hanno letto i loro nove racconti, e un decimo ha raccontato al pubblico il progetto. L’associazione ‘amici di via Revello’ ha registrato il reading, ve lo riporto qui.
Avrei preferito metterlo in un unico file, per rendere meglio il fatto che è un lavoro collettivo, ma siccome il blog non supporta file così grandi e sono obbligato a spezzarlo ho pensato che sia meglio mettere separatamente ogni racconto. Qui di seguito gli audio con indicazione del loro contenuto

tifiamoRevello01@lucacasarotti – Cos’è Tifiamo Scaramouche (4’45”)
tifiamoRevello02@Moby_Sick legge COME GIRA IL FUMO – Mola di Bari, 1985-1989 (16’12”)
tifiamoRevello03 – Mario Mantilli legge TUTTO È DI TUTTI – Londra, 1653 (22’19”)
tifiamoRevello04 – Sylvie Freddi legge GRAN BAZAR – Istanbul, 1730 (6’22”)
tifiamoRevello05@gioco1010 legge PIÙ LEGGERO DELL’ARIA – Versailles, 1783 (5’26”)
tifiamoRevello06@pocadiversion dell’associazione ‘Amici di via Revello’ presenta l’iniziativa (3’10”)
tifiamoRevello07@robgast69 legge EL MASQUERADO – Cadiz, 1820 (9’34”)
tifiamoRevello08@abesibe legge ANGELO B. – Torino e Valle di Susa, 1825-1829 (15’56”)
tifiamoRevello09 – @davidegastaldo legge I LAVORATORI DELLA NOTTE – Parigi, 1900-1904 (12’56”)
tifiamoRevello10@maurovanetti legge una versione ridotta di CONTRO I CENTONERI – San Pietroburgo, 1905 (16’15”)
tifiamoRevello11@trufolo legge LO PSICOLOGO – Roma, 1984 + @lucacasarotti – ringraziamenti finali (6’44”)

Buon ascolto

#TifiamoScaramouche per la bonifica, ovvero Comune (di Torino), comunicazione e amianto

Circa sei mesi fa avevo scritto questo breve post per parlare del comportamento del comune di Torino relativamente alla bonifica di un edificio vuoto contente amianto, oggi pubblico un piccolo aggiornamento perchè mi sembra si sia evidenziata una ulteriore scelta di priorità da parte del comune.
In sei mesi nessun intervento è stato eseguito sullo stabile che nel frattempo, lasciato a se stesso, sta ovviamente continuando a deteriorarsi. Una cosa però è cambiata, l’avviso ritratto in questa foto è stato spostato e posizionato sulla palazzina che si vede sullo sfondo della stessa, divenendo ovviamente meno visibile per i passanti. Credo che con questo si possa dire che per il comune di Torino la ripetizione del mantra Albanesiano “va bene, va tutto bene” ha una priorità superiore alla necessità di informare la popolazione.
Ad informare dobbiamo quindi pensarci noi, per questo l’associazione “amici di via Revello” ha organizzato per domenica 20 settembre una giornata di sensibilizzazione sull’argomento della bonifica, sia dell’ex Gabrio che della ex Diatto. All’interno di questa giornata uno spazio sarà dedicato alla lettura di racconti da “Tifiamo Scaramouche“. Saranno presenti, oltre al sottoscritto, @abesibe, @davidegastaldo, @gioco1010, @maurovanetti, @Moby_Sick e SylvieFreddie, e forse anche altri autori. Perchè la maschera non smette di agire con l’ultimo racconto della raccolta.
Oltre alle letture ci saranno proiezioni, laboratorio grafico per bambini e aperitivo condiviso, il tutto davanti allo stabile in questione, in via Revello, tra via Frejus e via Chianocco, a partire dalle 17.